Post in evidenza

Warfare Revolution

Some of the world’s leading robotics and artificial intelligence pioneers are calling on the United Nations to ban the development and us...

giovedì 8 maggio 2014

L’evoluzione dell’universo in 150 secondi


L’evoluzione dell’universo da 400 milioni di anni dopo il Big Bang a oggi condensata in una simulazione computerizzata di 2 minuti e mezzo. L’impresa è stata realizzata da un gruppo di scienziati del Massachusetts Institute of Technology (Mit) riproducendo le caratteristiche di come si sono distribuite delle galassie nello spazio e la loro composizione. Si tratta della simulazione più accurata mai realizzata finora. Infatti le precedenti simulazioni non riuscivano a ricreare il mix di popolazioni galattiche o a predire la presenza di gas o metalli. La ricerca, coordinata da Mark Vogelsberger, è stata pubblicata su Nature.




Il risultato è uno strumento importante per la cosmologia perché non si limita, come facevano i modelli precedenti, a ricostruire la «rete» delle galassie, ma consente di osservare i diversi tipi di galassie e ne analizza la composizione tenendo conto dei dati finora riscontrati tramite telescopi e satelliti, ricostruendo infine la proporzione di gas e metalli presenti nelle diverse epoche dell’universo. Questo lavoro, quindi, non si limita a considerare l’evoluzione della materia visibile di cui sono fatte stelle e galassie (solo circa il 5% di tutto l’universo), ma prevede anche l’evoluzione della materia oscura che lo occupa per il 25% (il restante 70% si presuppone composto dall’energia oscura).
È la descrizione più realistica delle proprietà delle galassie finora ottenuta
Nuovi strumenti di calcolo
Secondo i ricercatori il successo della nuova simulazione è dovuto ai progressi della potenza di calcolo, al miglioramento di algoritmi numerici e all’uso di modelli fisici più accurati. Gli effetti previsti della materia visibile sulla distribuzione della materia oscura potrebbero avere implicazioni per futuri studi sull’evoluzione dell’universo. «Il video è stato prodotto mentre la simulazione andava avanti: il risultato è spettacolare ed è un’ulteriore conferma delle attuali teorie cosmologiche», commenta Giuseppe Murante, ricercatore dell’osservatorio di Trieste dell’Istituto nazionale di astrofisica (Inaf). «È la descrizione più realistica delle proprietà delle galassie finora ottenuta».

L’evoluzione dell’universo condensata in 150 secondi 8 maggio 2014

Posta un commento
Share/Save/Bookmark
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ratings by outbrain

PostRank