Post in evidenza

Robot Apocalypse

Professor Stephen Hawking has pleaded with world leaders to keep technology under control before it destroys humanity.

martedì 13 gennaio 2015

CES 2015 l'invasione dei robo-assistenti

Dall'assistente per anziani al robot-spazzino, ecco alcuni dei droidi che hanno attirato l'attenzione di migliaia di visitatori del Consumer Electronic Show 2015 di Las Vegas

In casa. Nel giardino. In ufficio. In una casa di cura per anziani. A girare tra gli stand del CES 2015 di Las Vegas si ha la netta impressione che in un futuro non molto lontano i robot faranno parte attiva della nostra quotidianità. Certo, non saranno robot umanoidi fatti a nostra immagine e somiglianza, come ci ha insegnato la fantascienza cinematografica, ma saranno dotati di funzionalità e intelligenza artificiale pari (se non addirittura superiore) a quella di molti robot visti sul grande schermo.

RobotBase Personal Robot


Si tratta, probabilmente, di uno dei prototipi di robot più avanzati visti alConsumer Electronic Show 2015. Il Personal Robot di RobotBase è un droide costituito da una grossa base semovente sulla quale è montata un'asta telescopica e un tablet. Nella cornice del tablet – di forma ovale – si trovano una telecamera e diversi sensori che permettono al Personal Robot di tenere sotto controllo l'abitazione e interagire con gli altri smart devices presenti all'interno della stanza.
Ciò che distingue il droide di RobotBase dagli altri visti al CES 2015, però, sono i cosiddetti talents (traducibile con “talenti”): delle speciali applicazioni sviluppate ad hoc che permettono di arricchire la dotazione di funzionalità e strumenti di Personal Robot. A seconda delle esigenze, il robot può essere utilizzato come fotografo nel corso di una festa casalinga; per controllare l'aspirapolvere smart collegata alla rete Wi-Fi di casa; come sveglia smart e assistente sia nelle faccende domestiche, sia negli impegni lavorativi.

Furo-i Home


Molto simile al Personal Robot, ma più piccolo e dotato di meno funzionalità, Furo-i Home è un droide realizzato dall'azienda sudcoreana Futurebot. Dotato di decine di sensori e di un tablet grazie al quale interagire con l'intelligenza artificiale, Furo-i Home può controllare i dispositivi smart connessi alla Rete, essere utilizzato come assistente educativo per aiutare i bambini a fare i compiti, oppure per controllare lo stato di salute di una persona anziana (intrattenendolo e ricordandogli di prendere le medicine agli orari prestabiliti).

ChihiraAico


Da Toshiba arriva il robot più somigliante ad un essere umano visto nel corso del CES 2015. ChihiraAico ha le sembianze di una 32enne giapponese, può parlare, ascoltare e interagire con le persone che si trova di fronte in maniera assolutamente naturale. Come ha sottolineato l'azienda nipponica nel corso dell'evento di presentazione, si tratta di un prototipo di assistente personale dedicato allo sviluppo della comunicazione tra “agenti umani” e “agenti non-umani”. In particolare, ChihiraAico è pensata e realizzata per occuparsi di persone anziane sole oppure ospitate all'interno di centri di cura: una sorta di infermiera-robot, che potrebbe ben presto essere utilizzata sia per parlare e tenere compagnia al nonno, sia per accudire un anziano malato.

Branto


Più economico rispetto al Personal Robot e a Furo-i Home, Branto è un robot di fabbricazione ucraina ideato per controllare l'abitazione e gestire i vari smart devices collegati al Wi-Fi di casa. Dotato di molte delle funzionalità già viste con Personal Robot e Furo-i Home, Branto non ha un display con il quale interagire, ma promette di facilitare la gestione di tutte le faccende domestiche grazie alla sua ricca rete di sensori. Tra le altre cose, può agire anche da antifurto: nel caso in cui i suoi sensori registrino un movimento in casa quando si suppone sia vuota, invia una notifica al proprietario, permettendogli così di controllare se tutto sia in ordine.

Droplet


I robot, però, possono dare una grossa mano anche all'esterno dell'abitazione. Droplet, ad esempio, è un irrigatore automatizzato e computerizzato capace di gestire al meglio il giardino di casa. Si collega alla Rete e verifica quali siano le condizioni ottimali per ogni pianta presente in giardino, determinando con grande precisione quale sia la quantità di acqua necessaria per ogni vaso. Grazie alla connettività al web, Droplet può aggiornarsi automaticamente sulle previsioni meteo, rivendendo i propri programmi di irrigazione nel caso in cui sia molto probabile che piova.

Budgee


Un fattorino ambulante in grado di trasportare casse di acqua, vasi e altri oggetti pesanti che si trovano in casa. Budgee è un robot ideato dalla Five elements robotics per aiutare anziani e persone con deficit di mobilità nel trasportare oggetti pesanti all'interno dell'abitazione: sarà sufficiente caricarli all'interno del cesto di Budgee e dare indicazione su dove devano essere trasferiti.

BeamPro


BeamPro è un robot di telepresenza ideato per chi è spesso fuori ufficio per viaggi di lavoro o per visitare sedi estere dell'azienda per cui si lavora. Realizzato da Suitable Tech, questo piccolo robot è in grado di coniugare audio e video di alta qualità con la possibilità di spostarsi all'interno dell'ufficio grazie al suo innovativo sistema di locomozione.

Grillbot


È una sorta di legge universalmente riconosciuta: la parte peggiore – più antipatica, se vogliamo – di un barbecue arriva nel momento in cui si deve pulire la griglia. Il rischio di passare decine di minuti a togliere le incrostazioni del grasso della pancetta o delle salcicce è infatti altissimo. Con Grillbot questi problemi faranno parte del passato: dotato di diverse spazzole abrasive e di un sistema di locomozione smart (simile a quello delle aspirapolvere-robot), Grillbot impiega circa mezz'ora per tirare a lucido la griglia del barbecue.  

Posta un commento
Share/Save/Bookmark
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ratings by outbrain

PostRank