Post in evidenza

Warfare Revolution

Some of the world’s leading robotics and artificial intelligence pioneers are calling on the United Nations to ban the development and us...

mercoledì 10 febbraio 2016

LIVING DOLLS 8

La Barbie umana che spaventa il web si chiama Andressa Damiani ed è una ragazza che vive in Brasile. 

In passato vi abbiamo già parlato di un’altra Barbie umana, si tratta di Valeria Lukyanova, la modella ucraina, che per diventare uguale alla bambola della Mattel si è sottoposta ad oltre 20 interventi chirurgici e oggi è diventata la sua copia esatta. Ha un canale Youtube seguitissimo in cui dispensa consigli sul makeup, tuttavia un po’ inquientante visto che la donna ormai non riesci più a ridere a furia dei ritocchini fatti al viso.


Oggi però c’è qualcuno che desta molta più attenzione di lei, una ragazza che rispecchia le caratteristiche di Barbie senza l’intervento della chirurgia estetica. Andressa ha 23 anni e giura di essere “naturale” tanto che ha postato un suo scatto senza trucco su Facebook a testimoniare che realmente somiglia a Barbie e che le gambe lunghe e vita sottilissima sono sue. Dunque non ha bisogno di mascara e ombretti per sembrare la bambola più desiderate dalle bambine di mezzo mondo, anche se lei si diverte ad accentuare queste caratteristiche.

Come la stessa Andressa Damiani racconta tutte la paragonano anche ad un altro volto noto di “finzione” ovviamente: si tratta della principessa Elsa, protagonista del film Disney “Frozen“. Quando trucca i suoi grandi occhi è la copia spiaccicata del personaggio nato dalla penna dei disegnatori della Walt Disney. A tal proposito Andressa racconta cosa dicono di lei, e soprattutto come in Brasile l’opinione pubblica è divisa a metà quando si parla di lei: molti l’adorano, soprattutto i più piccolo vista la sua somiglianza ad Elsa, mentre altri ne hanno addirittura paura:
Le persone non mi credono quando racconto loro che non mi sono sottoposta ad alcun intervento di chirurgia plastica. Credono che sia una bugiarda e che, per mantenere la mia linea e la vita sottile, non mangi praticamente nulla. Mi è anche capitato di incontrare gente che scappa di fronte a me. Guardano il mio viso, e fuggono impauriti e disgustati. Credo che io sia pazza e che mi interessi solo apparire in un certo modo, che sia pensi solo alla bellezza, ma non dovrebbero avere paura di me. Voglio mostrare che tutte possono diventare delle bambole. Non è necessario essere magre o bionde, ma semplicemente avere il proprio look.
Forse l’unico trucco che Andressa utilizza sono le lenti a contatto che non modificano la sua iride ma accentuano il suo colore d’azzurro facendo risultare i suoi occhi chiarissimi.

Andressa Damiani, la nuova “Barbie umana” al naturale 19 DICEMBRE 2015


Peveragno, una donna transessuale ha speso più di 70.000 euro nel tentativo di farsi costruire un corpo femminile perfetto, ma il risultato finale non è stato esattamente da “canoni ellenici”, per abusare d’eufemismi. Fulvia Pellegrino (un tempo Fulvio) ha aperto ripetutamente il portafogli per coronare il suo sogno, delegando alla chirurgia estetica l’arduo compito di diventare finalmente una donna in tutto e per tutto.
Transgender dal 2000, Fulvia ha vissuto oltre quarant’anni della sua vita come una donna intrappolata nel corpo di un uomo. Ma nonostante il suo profondo disagio interiore, non era mai riuscita ad esprimere la sua vera natura: troppo chiuso il contesto, un paesino piemontese di poco più di 5.000 anime, arroccato fra le Alpi e ben attaccato alle “tradizioni dei nonni”.

Ad aggravare la situazione di Fulvia, scopertasi transgender a 15 anni, il fatto che la famiglia fosse inflessibilmente religiosa: il padre era inserito nell’organigramma clericale locale, e non avrebbe mai potuto nemmeno provare a realizzare le angosce vissute da quella ragazzina rinchiusa in un corpo maschile. “Vivevo con la mia famiglia-ha spiegato Fulvia-che aveva una mentalità ristretta e molto religiosa“.
Non ho mai manifestato la mia volontà, sarebbe stato impossibile con mio padre. Aveva avuto tre figli maschi, e così doveva essere“. Ad aggravare la situazione, arrivò per la donna (all’epoca ancora Fulvio) il matrimonio con la moglie Marisa, avvenuto 32 anni or sono. Per la transgender è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso: non potendo più mentire sulla propria natura, ha iniziato a vestirsi da donna di nascosto, ed a frequentare locali gay.
Come molti transessuali incapaci di accettare la propria natura, Fulvia fece di tutto per provare a nascondere la sua vera essenza, esasperando quelle caratteristiche e quei comportamenti ritenuti indicatori sociali di virilità: “E’ difficile crescere in un corpo che non è il tuo. Fai di tutto per mascherarti, giochi a calcio, bevi birra, acquisti 4×4 e vai a sparare. Ma sai che è soltanto una maschera“.
Poi, 16 anni fa la svolta: Fulvia ha fatto coming out, ed ha iniziato il suo percorso di transizione per diventare una donna. Ricordando quel periodo, la transgender ha confessato che: “Mio padre chiese a Marisa di firmare un documento per mandarmi in un istituto psichiatrico, perché potessero farmi cambiare idea […] Oggi io e lei siamo come due sorelle“. Per quel che riguarda il suo attuale aspetto, la Fulvia-donna ha le idee chiare: “Voglio diventare come la pornostar transessuale Allanah Starr. Ma non sono ancora perfetta“.

Questa donna ha speso più di 76.000 dollari per un corpo perfetto. Ecco il risultato Filippo Di Stefano 14 GENNAIO 2016



BERLINO - Un'ex hostess di linea di origine tedesca ha deciso di abbandonare la carriera "ad alta quota" per trasformarsi in una vamp super sexy. La donna, che in arte si fa chiamare Martina Big, ha speso oltre 64mila euro in operazioni di chirurgia plastica, rimodellando, labbra, fianchi, naso e cosce. Ma l'obiettivo principale è quello di ingrandire il seno, che con alcuni interventi è già diventato oversize.
 
Accade a Bernkastel-Kues, in Germania. Come riporta il Mail Online, Martina vuole che i suoi seni diventino giganti, ma senza l'uso di protesi. La 27enne infatti, sotto controllo medico, si sottopone a una serie di iniezioni di soluzione salina per avere un petto extralarge. E al momento la sexy bionda si sarebbe già sottoposta a 17 punture.



Martina avrebbe confessato di amare molto il volume del suo décolleté e di non vedere l'ora di poterlo aumentare ancora. Ad apprezzare le curve hot della donna, anche Michael, suo fidanzato da 12 anni. L'uomo avrebbe lasciato il lavoro di pilota di linea per seguirla come manager e personal stylist.
 
Unico contrattempo? Sembra che in tutta la Germania non ci sia una reggiseno in grado di contenere il suo seno oversize e così Martina è costretta a comprarli in Inghilterra.


Posta un commento
Share/Save/Bookmark
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ratings by outbrain

PostRank