Post in evidenza

Warfare Revolution

Some of the world’s leading robotics and artificial intelligence pioneers are calling on the United Nations to ban the development and us...

mercoledì 31 agosto 2016

Extreme: con un touch screen si può distruggere una galassia

Un’installazione interattiva permette di sperimentare gli effetti della materia oscura


Che cosa succede se si cambia la quantità di materia oscura, la dark matter, nell’universo? 

Una installazione interattiva realizzata da Streamcolor permette di verificarlo di persona, nella nuova ala del Museo della Scienza di Milano, in cui è stata inaugurata la mostra permanente Extreme. Alla ricerca delle particelle, creata dal museo stesso in partnership con il Cern, l’Organizzazione europea per la ricerca nucleare, e l’Infn, l’Istituto nazionale di fisica Nucleare.

In base all’ipotesi che la misteriosa “materia oscura” influenzi la velocità e i movimenti delle galassie e mantenga la stabilità, Streamcolors, una società specializzata nello sviluppo di software con grande attenzione alle arti, ha creato un sistema che, attraverso un touch screen, permette ai visitatori di modificare lo stato della materia oscura e quindi influenzare la stabilità della galassia. 

Si potrà anche arrivare a distruggerla...

Extreme: con un touch screen si può distruggere una galassia Valeria Palumbo 13 luglio 2016

Dark Matter Universe 31 AGOSTO 2016

Posta un commento
Share/Save/Bookmark
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Ratings by outbrain

PostRank